4 consigli per migliorare le tue campagne di email marketing

Sappiamo che l’email marketing è uno dei canali più redditizi per i marchi, ma ciò non significa che il ROI sia garantito ogni volta che lo utilizziamo. La pianificazione, il contenuto e le creatività delle nostre e-mail sono ciò che determina se una campagna è un successo o un fallimento. Come possiamo essere sicuri di farlo bene?

Negli ultimi anni ci sono stati molti studi che applicano le neuroscienze al campo del marketing. Le loro conclusioni sono molto utili per ottimizzare le nostre campagne di email marketing e raggiungere direttamente il cervello dei nostri clienti target. Vuoi sapere cosa sono?

Neuroscienze e neuromarketing

La neuroscienza è un campo della scienza che studia il sistema nervoso in tutti i suoi aspetti, compreso il modo in cui le diverse parti interagiscono tra loro per dare origine alle basi biologiche del pensiero e del comportamento.

Una delle tante applicazioni delle neuroscienze è il neuromarketing, una disciplina che cerca di scoprire come funziona il nostro cervello quando prende le decisioni dei consumatori e come possiamo attivarlo per promuovere il nostro marchio, sia a livello di messaggi promozionali che di design del prodotto.

Si potrebbe dire che il neuromarketing apporta una dimensione scientifica al marketing e alla pubblicità, poiché conduce esperimenti applicando il metodo scientifico per saperne di più su come funziona il nostro cervello.

Questi esperimenti utilizzano varie tecniche prese dalle neuroscienze per sapere cosa sta succedendo a livello cerebrale, come:

  • Risonanza magnetica funzionale: consente di ottenere immagini del cervello mentre svolge un’attività o riceve stimoli esterni per vedere con precisione quali aree del cervello vengono attivate.
  • Elettroencefalografia: si basa sul posizionamento di elettrodi sul cuoio capelluto per registrare le variazioni elettriche e identificare le aree del cervello con maggiore attività.
  • Tracciamento oculare: consiste nel seguire i movimenti oculari e altri elementi come la dilatazione della pupilla o il battito delle palpebre utilizzando fotocamere ad alta velocità. Così, possiamo vedere dove è diretto lo sguardo e come gli occhi rispondono a stimoli diversi.
  • La conduttanza elettrica della pelle: misura la risposta fisiologica agli stimoli attraverso la sudorazione.

4 consigli per migliorare le tue campagne di email marketing

Attraverso studi che utilizzano queste tecniche, gli scienziati hanno codificato una serie di modelli di funzionamento del nostro cervello che possono essere utilizzati nel mondo del marketing. Queste sono le 4 grandi conclusioni delle neuroscienze per ottimizzare le tue campagne di email marketing.

1) Inizia con le emozioni

Identificando i processi inconsci e le reazioni emotive a determinati stimoli, le neuroscienze consentono di identificare i contenuti, i toni, i temi e gli elementi visivi che possono elevare i livelli di attenzione dell’utente e generare emozioni, aumentando le possibilità di apertura e conversione. Questi suggerimenti ti aiuteranno a progettare e-mail più emozionanti:

  • Ottimizza il soggetto utilizzando parole efficaci in grado di generare risposte emotive nel pubblico. Puoi anche includere emoji
  • Quando scrivi il titolo e l’intestazione delle tue e-mail, scegli parole, toni e record più emotivi. Pensa alle preferenze del tuo pubblico.
  • Inserisci un’immagine, una GIF o il logo del tuo brand come primo elemento del messaggio per catturare l’attenzione dell’utente e stimolare la sua curiosità. Le immagini catturano l’attenzione più velocemente.
  • Pensa a come trasmettere il contenuto della tua email per dargli uno sfondo emotivo. Come per l’oggetto e il titolo, è essenziale scegliere bene le parole.
  • Appello ai cinque sensi. Il 75% dei consumatori afferma di preferire “sentire” un prodotto prima di acquistarlo. Prova a ricreare sensazioni nelle tue email attraverso immagini, GIF e video che riguardano tutti i sensi.

2) usa la riprova sociale

La riprova sociale è una delle strategie fondamentali di comunicazione tra le persone. Il principio su cui si basa è molto semplice: le persone cercano di confermare le proprie azioni attraverso le scelte di altre persone come loro. Pertanto, più un comportamento o un’azione è popolare, più valido apparirà alle altre persone. Approfitta di questo pregiudizio cognitivo nel tuo email marketing mettendo in pratica questi consigli:

  • Includi informazioni sul numero di persone che hanno provato il tuo prodotto o servizio.
  • Indica quali sono i tuoi prodotti o servizi più popolari.
  • Aggiungi una casella con testimonianze che parlano della loro esperienza positiva con il tuo marchio.
  • Mostra recensioni positive sui tuoi prodotti e sul numero di utenti che li consigliano.

3) Appello al principio di scarsità

Un altro pregiudizio cognitivo studiato nel neuromarketing è il principio di scarsità: il nostro cervello vuole più cose che sono disponibili in quantità limitate o per un tempo limitato. Questo è un fatto ben noto nel marketing, poiché gli sconti a tempo limitato come il Black Friday sono molto efficaci. Incorporare questo principio nel tuo email marketing è molto semplice:

  • Include indicatori di tipo “conto alla rovescia” che si aggiornano in tempo reale per mostrare quanto dura un’offerta.
  • Aggiungi un riferimento alla durata dello sconto speciale direttamente nell’oggetto.
  • Indica il numero di unità disponibili dei prodotti che includi nelle tue e-mail, soprattutto se stanno per essere esaurite.

4) Ottimizza i tuoi inviti all’azione

Abbiamo commentato che una delle tecniche neuroscientifiche applicate al marketing è l’eye tracking, che ci aiuta a capire dove i consumatori focalizzano la loro attenzione e, quindi, dove posizionare i pulsanti di invito all’azione. Un altro campo di studio del neuromarketing sono le associazioni emotive dei colori, che ci aiutano a capire perché un utente decide di fare clic sul pulsante di invito all’azione.

0 likes
Prev post: Cos’è il contenuto SEO e come applicarlo strategicamente

Related posts

Contattaci

    Ultimi articoli inseriti
    Call Now ButtonChiama ora !